News

squadra, rugby, Italia,
10.12.2014

Approvato il piano di sviluppo della Federazione Italiana Rugby League

Un piano che mira a far crescere il rugby league italiano e diffondere il rugby a XIII in Italia

Categorie: sport, sport news, istituzioni sportive,

a cura della redazione di Sport Industry

Approvato il piano di sviluppo della F.I.R.L., Federazione Italiana Rugby League, per il quadriennio 2015-2018, al fine di sviluppare e far crescere il rugby league italiano, tanto da ottenere lo status di full member innanzi alla Rugby League International Federation.

Come ha precisato Tiziano Franchini, vicepresidente F.I.R.L.: «Vogliamo diffondere il rugby a XIII in Italia e, passando per questa nuova struttura organizzativa, l'obiettivo potrà diventare una realtà concreta e tangibile.

L’approvazione di questo piano di sviluppo è solo il primo passo per ottenere i risultati  che la Rugby League International Federation ci richiede per diventare una solida e concreta nazione di rugby league e questo è, dichiaratamente, il nostro obiettivo primario».

Per raggiungere queste finalità, il Piano di Sviluppo è stato suddiviso in 8 punti strategici:

  • raggiungere una grossa stabilità finanziaria e una buona amministrazione
  • aumentare la competitività del rugby league italiano e promuovere la crescita del movimento a partire dalla base
  • coinvolgere le comunità italiane di rugby league (esistenti e future) in una crescita che sia sostanziale
  • ottenere strutture sportive adeguate
  • impegnarsi maggiormente nelle attività internazionali
  • lavorare per costruire un’organizzazione solida ed efficiente
  • far crescere il profilo F.I.R.L., sia a livello nazionale che internazionale
  • puntare a far diventare l'Italia una nazione leader tra i paesi di rugby league del Mediterraneo.
      
 
 
Torna indietro