News

24.02.2012

Economia dello sport: trend di crescita in Svizzera

a cura della redazione

Questa notizia pubblicata in sport, news sport, mercato impiantistica sportiva

La portata economica dello sport in Svizzera ha nuovamente raggiunto livelli pi elevati e nel triennio passato il giro d’affari collegato allo sport aumentato passando da 15,6 a 17,8 miliardi di franchi (+14%).

Questo quanto emerso da uno studio presentato di recente dall'Ufficio federale dello sport UFSPO, commissionato a Rtter+Partner (Rschlikon) e dedicato alla portata economica dello sport in Svizzera nel 2008. Uno studio che si pone come il secondo rilevamento dopo quello del 2005.

La produzione lorda aumentata da 14,8 a 17,0 miliardi di franchi (+15%) mentre il valore aggiunto lordo passato da 8,1 a 9,1 miliardi (+12%). Contemporaneamente aumentato anche il numero di persone che lavorano nel mondo dello sport passando da 82.320 a 88.650 (+8%).

L'economia legata allo sport cresciuta meno dell'economia globale (+17%) che ha approfittato di un'impennata di singoli settori come le assicurazioni o l'industria chimica e medicinale, entrambe orientate verso l'esportazione.

Inoltre va ricordato che l'economia sportiva comprende campi meno dinamici per pi resistenti alla congiuntura come ad esempio gli impianti sportivi o la pubblica amministrazione.

Complessivamente lo sport ha contribuito nella misura dell'1,7% (2005 1,8%) al prodotto interno lordo e del 2,5% al grado di occupazione complessivo in Svizzera. L'economia dello sport quindi paragonabile ad esempio con l'industria alimentare o metallurgica.

Il maggior contributo al valore aggiunto lordo (9,1 Mia) proviene dal turismo legato allo sport (24%) e dagli impianti sportivi (22%). E sono questi due settori che contabilizzano anche il maggior numero di dipendenti: turismo dello sport 29.200 (33%) e impianti sportivi 19.550 (22%).

Torna indietro