News

31.07.2013

Due bandi per la Regione Lazio dedicati alle energie rinnovabili

75 milioni di euro saranno destinati allo sviluppo delle energie rinnovabili

Categorie: complementi per l'impiantistica sportiva, energie rinnovabili e impianti sportivi, finanziamenti e bandi,

Comunicazione a cura di Assolterm

Un totale di 75 milioni di euro. Questi i fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio con due bandi, destinati all’efficientamento energetico di enti locali e PMI. I fondi fanno parte dell’iniziativa Energia Sostenibile, finanziata dal POR FESR Lazio 2007-2013, ed mirata a promuovere lo sviluppo e la diffusione delle fonti energetiche rinnovabili, il risparmio energetico e il contenimento delle emissioni inquinanti in atmosfera.

Il primo bando mette a disposizione 50 milioni di euro ed destinato alle piccole e medie imprese, le quali potranno ottenere i finanziamenti necessari per adeguare i propri impianti e realizzare strutture in grado di favorire il risparmio energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili.

In questo caso, i finanziamenti potranno coprire fino al 100% delle spese ammissibili, per interventi a partire da un minimo di 100 mila euro fino a un massimo di 5 milioni di euro e le aziende interessate dovranno presentare la domanda entro il 30 giugno 2014.

Il secondo bando, invece, mette a disposizione 25 milioni di euro ed rivolto agli enti pubblici proprietari di immobili sul territorio. rivolto a tutti i Comuni e le Province della Regione Lazio, i consorzi di bonifica, gli enti gestori di aree naturali protette regionali, le Ipab e le Ater. Le domande dovranno essere presentate entro il 30 settembre 2013.

Per approfondire

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare:

- la pagina web della Regione Lazio dedicata al Fondo di promozione dell'efficienza energetica e della produzione di energia rinnovabile (a fine articolo, potete scaricare il documento ufficiale)

- la presentazione dell'iniziativa Energia Sostenibile (non appena sar pubblicato il bando dedicato agli enti locali, provvederemo ad allegarlo di seguito).

Foto da Freeimages.com

Torna indietro